Il blog di jacaranda

Saturnino Celani

26 aprile 2012 - amici di Jacaranda -

La relazione con uno dei nostri clienti davvero “storici”  e al quale siamo molto affezionati, Saturnino Celani, risale al 2000, quando la casa di produzione Soleluna, di Jovanotti,  si trovava in via Mortara, a pochi passi dal laboratorio di Jacaranda, che ai tempi si era da poco trasferito nell’attuale sede di Via Corsico, a Milano.

Saturnino entrò da noi con il suo basso di allora, un Sadowski, che necessitava di un setup. Alcuni consigli per ottimizzare quello strumento furono l’inizio di una relazione di fiducia e di amicizia che portò presto alla nascita del suo Proxima a 6 corde fretless.

Nato intorno a un set di pickup che Saturnino amava particolarmente, il suo Proxima deve alcune scelte al gusto e alle preferenze di una delle eccellenze del basso in Italia e nel mondo. Leggerissimo, realizzato in ontano ma con il top in abete, esaltato dalla colorazione bianca trasparente, con il manico in acero e la tastiera in ebano è uno strumento che ha un timbro preciso e caratteristico.

Utilizzato in molti tour e registrazioni, questo Proxima 6 è ancora oggi lo strumento principale fretless di Saturnino, che affianca il Classic 4 corde che abbiamo realizzato per lui in seguito e i bassi fretted a 4 corde con il body in alluminio realizzati per lui daNoah, i cui manici e la cui elettronica sono anch’essi costruiti da noi.

Non è raro che Saturnino passi spesso a farci visita, jammando con noi e i clienti che si trovano in negozio…

0 Comments
Commenta

Lascia un commento